Sede
Sede
Info e ordini
Segnalazioni
Amministrazione
Personalizzazioni
tel/fax +39 02.29.51.48.95 Via Paolo Frisi, 10 - 20129 Milano (MI) (siamo fuori dall'area C - Prima, Ecopass)
info@piacentinicancelleria.it - ordini@piacentinicancelleria.it
segnalazioni@piacentinicancelleria.it - per segnalare problemi con il trasporto e le consegne, problemi con il servizio clienti.
amministrazione@piacentinicancelleria.it - richieste amministrative.
promozionale@piacentinicancelleria.it t - articoli promozionali personalizzati, regali aziendali.

L’ olandese volante, prova ad arrendersi a se stesso e si sintonizza su radio Djokovic. Sonego nella fossa dei leoni, prova ad alzare il volume quanto basta. Sinner, una giornata al poligono di tiro. Buone prestazioni per Fritz e Kyrgios. Alcaraz per ora tiene botta. Norrie prova a tenere alta la bandiera inglese.

Eccoci qui, al terzo turno, parte alta:

(1) N. Djokovic vs (25) M. Kecmanovic

(22) N. Basilashvili vs T. Van Rijthoven (WC)

(10) J. Sinner vs (20) J. Isner

(32) O. Otte vs (5) C. Alcaraz

U. Humbert vs D. Goffin

(23) F. Tiafoe vs A. Bublik

(9) C. Norrie vs S. Johnson

(30) T. Paul vs J. Vesely

Di questi 16 nomi presi 14 (87,5%). Ho sbagliato Hurkacz che è una sorpresa abbastanza netta. Ha perso con Fokina. Fokina, tra gli spagnoli, è uno di quelli che gioca meglio su erba (qui vinse il titolo Juniores nel 2017), ma Hurkacz pareva un fantasma (e quando è risalito nel S.t.b finale ha sbagliato tutto). E la conferma che sia una sorpresa, sta nel fatto che Fokina ha perso al turno successivo da Vesely (Vesely che comunque non gioca malaccio su erba). Poi è saltato lo spot di Johnson che ha battuto al secondo turno Peniston. Ci sta tutto. Più centrato e più pesante di Peniston, questo non è sorprendente. Johnson è un erbivoro che serve bene e gioca bene a rete. E sono felice per lui, visto quello che ha passato anni fa, tra ansia e panico, dopo la morte del padre.

L’aver pronosticato tra i papabili per il terzo turno Van Rijthoven aka l’olandese volante (mi è venuto in mente il dj) mi mette allegria, ora che si è seduto al terzo turno. Serve benissimo e ha un tennis classico, di quelli che non si vedono più. Erbivoro naturale, dal rovescio a una mano. Ora è sulla scia di Djokovic. E’ una ventata di aria fresca, e magari l’olandese volante le suonerà ancora a qualcuno! 🙂 La tranquillità e la sicurezza con cui rispondeva ai missili di Opelkone, hanno riconciliato tutti al tennis. Il braccio – mano di Tim, non si trova più in giro. E noi siamo felici quando vediamo dei talenti del genere issarsi ai terzi turni in questo 2022 distimico. Lode a Van Rijthoven che regna.

Proviamo a capire cosa succederà ora.

(1) N Djokovic vs (25) M. Kecmanovic : un 2022 caotico quello di Djokovic. Qui, nei primi due turni, è partito come al solito lento, controllando anche il deludente Kokkinakis. Un Kokkinakis che non somiglia per nulla al grintoso Hewitt che lo osserva. Non ha impressionato fino a qui Djokovic, essendo solo in contenimento. Non ha impressionato Mio – Miao  Kec-Man che ha una discreta attitudine su erba. Djokovic dovrà alzare ancora di qualche millimetro l’asticella e massimo in 4 set approderà agli ottavi di finale.

(22) N. Basilashvili vs T. Van Rijthoven (WC) : due talenti netti, questi qui. Basilashvili tira forte sulle linee e gioca a petto in fuori, ma Van Rijthoven gioca meglio di lui sui prati. Basilashvili che arriva da un primo turno al quinto set con Rosol (si era detto di stare attenti al ceco Rosol), dove si è salvato faticando moltissimo. Col tempo ha imparato a gestire meglio le situazioni al limite, Nicolozzi. Migliorato dal punto di vista mentale e nella percentuale di gratuiti, si è fatto uomo (cit). Van Rijthoven che a questi livelli non ha mai giocato, pare trovarsi a casa sua. Partita che, a differenza dell’altra con Opelka, si giocherà più sugli scambi e su qualche giocata da circo. Non scontato questo match dove vedo di poco favorito, l’olandese volante. La suonerà lenta- veloce e forse (Dio lo protegga) manderà al manicomio Nicolozzi. Noi ci speriamo, per portare un po’ di bellezza nell’ottavo con Djokovic. Partita non facile, per l’olandese, che potrebbe tirarla a casa in 4 set, con rischio del quinto.

(10)J. Sinner vs (20) J. Isner : pronosticati tutti e due netti al terzo turno. Il Sinner visto fin qui non ha entusiasmato. Al primo turno ha scavato lentamente trovando i resti di Wawrinka. Semi infermo. Ora, ha altro giocatore attempato che, però, serve come un treno e rischia molto scendendo a rete appena può.  Gioca bene in mezza volata, ma anche con le volée sotto la rete. Quindi zero ritmo. Se serve bene e riesce a chiudere velocemente gli scambi, diventa dura per Sinner, che però ha 20 anni. Bisogna mettergli qualche insicurezza sul servizio facendo passi dentro al campo. Se cala al servizio, per Sinner è una partita fattibile, perché può allungarsi. Molto dipende da come riesce a intercettare il servizio Sinner. Ma Sinner migliora e diventa più regolare, più avanza.  E’ una partita che – al limite – può tirare a casa Sinner.  Non facilissima, ma si può fare. Chiave: il posizionamento in risposta  per togliere sicurezza a Isner e tenere in mano le redini dello scambio dove è più forte. 52% Sinner 48% Isner

(32) O. Otte vs (5) C. Alcaraz : Otte, ben predisposto per l’ erba, serve stile marionetta lanciata al muro. C’era qualche dubbio iniziale sulla capacità di adattamento di Alcarezza all’erba. Ma pare quasi dissipato. Si adatta bene a tutto, il bilocato tridimensionale. Forse il cemento è la sua superficie preferita, ma anche qui sopra può dire la sua. E migliorerà notevolmente col tempo. Avevo messo tra parentesi come secondo favorito Struff (pensando potesse vincere), ma lo ha rullato alla distanza, anche fisicamente. E’ già realtà, Alcaraz, anche su erba. Poi, ha buone doti in risposta e serve spesso profondo sulle righe. Favorito con Otte, ma deve fare comunque attenzione. Alcaraz 55% Otte 45%.

Humbert vs D. Goffin : questa è una di quelle partite che nell’immaginario collettivo, è vista a favore di Goffin. Humbert fin qui non ha convinto del tutto (prevale in 5 su Etcheverry in un primo turno acetonico, dovendo raschiare via della ruggine). Primo turno ballerino e secondo turno contro Ruud in 4. Humbert si stende bene su erba e avanza bene – ha servizio e rotazioni giuste per l’erba. Tecnicamente gioca meglio di Goffin qui sopra. E’ una partita da 50% vs 50%. Per curiosità guardando i bookies, danno a 2,10 Humbert vs 1,70 Goffin. Dico Goffin, ma è una di quelle partite che può saltare in altra direzione. Comunque Goffin 55% Humbert 45%.

(23) F. Tiafoe vs A. Bublik: Tiafoe più continuo e solido rispetto al “pazzo” Bublik . Ma non sarebbe una sorpresa vedere Bublik prevalere su Tiafoe. L’americano, però, sembra avere più scelte e giocando in modo serio e in percentuale, dovrebbe portarla a casa. 55% Tiafoe  45% Bublik

(9) C. Norrie vs S. Johnson : bella partita  Norrie contro Munar, che si è scoperto giocatore da erba (non ne aveva azzeccata una su erba fino a questo match). Molto avanzata la posizione di Munar a tratti, con un Norrie intelligente che ha usato bene il colpo lungolinea e delle parabole particolari per spingerlo indietro e buttarlo fuori dal campo. Johnson, buon giocatore su erba, dal servizio vario e con una buona attitudine a chiudere in avanti quando serve. Insieme a Goffin vs Humbert è altra partita incerta. Dico Norrie al 55% vs Johnson 45%.

(30) T Paul vs J . Vesely: Vesely altro giocatore buono su questa superficie, ma Paul sembra più carico in questo momento. Ha battuto agilmente un giocatore fastidioso come Mannarino. Anche questa è partita tirata 55% Paul vs 45% Vesely.

 

La parte bassa:

Nella parte bassa questi sono gli spot:

Garin vs (29) Brooskby

(19) De Minaur J vs Broady L.

Nakashima vs Galan Riveros D.

Kyrgios vs (4) Tsitsipas

Sock J vs J Kubler

Molcan vs (11) T. Fritz

Gasquet R vs (21) Van de Zandschulp

Sonego (27) vs (2) Nadal R

 

Da segnalare 3 ritiri per tamponi positivi al Covid : Cilic, Berrettini e Bautista Agut. erano 3 dei favoriti ad arrivare al terzo turno. Qui ne ho presi 10 su 16 il 62,5 % (75 % sul totale dei 32  – 24 su 32 – al terzo turno). Si era scritto nel precedente articolo che il qualificato Sock avrebbe potuto creare qualche grattacapo in quello spot.

Le sorprese:  si era pronosticato Auger – Aliassime dicendo che Cressy era da tenere sotto controllo perché pericoloso qui sopra. E’ discreta sorpresa, anche se ci sta. Su Shapovalov, si era detto che il buio neuronale era dietro l’angolo. Con Nakashima discreta sorpresa, comunque. Kubler che dà 3 set a 0 a Evans è altra sorpresa. Ma ci sta. Quando scendi in campo qui a Wimbledon, può capitare la giornata storta e in men che non si dica ti trovi sotto 2 a 0.

Analizziamo gli spot:

Garin vs (29)  vs Brooskby: Brooskby  e Garin fin o qui, in due match,  6 set a 0. Hanno concesso poco o nulla ai loro avversari . Zero confronti diretti tra i due. Partita nella quale Brooskby  pare un po’ più adatto all’erba e può giocare abbastanza rilassato.

Dico Brooksby al 55% e Garin 45%

(19) De Minaur J vs Broady L.  Il piccolo automa Australiano contro l’inglese di casa. Unico precedente 63 64 De Minaur nel 2021 a Eastbourne. Broady ha battuto contro pronostico Dieghino al quinto. 132 al mondo, contro De Minaur però è difficile. De Minaur l’ammazza inglesi. Non consigliato qui tamponarsi. 😊 Vince De Minaur in 4 o 5.

Nakashima vs Galan Riveros D. questa dovrebbe essere partita agile per Nakashima. Che arriva carico a pallettoni dopo aver rullato Shapo. Il caos che regna nella testa di Shapovalov necessita di una presa di posizione netta.

80% Nakashima vs 20% Galan Riveros Daniel

N. Kyrgios vs (4) Tsitsipas: il folle talento australiano, pronosticato agilmente (si era detto se sta bene, dopo infortunio ad addominali arriva al terzo) al terzo turno, ha faticato con la giubba inglese al primo turno. Sembrava non ne avesse più o non ne avesse voglia. Di colpo, come un “bibolare”, ieri, con Krajinovic,  ha sfoderato un tennis composto, solido, sicuro. 70% di prime e 93% di punti con la prima in campo , 24 ace, 49 vincenti e pedalare.  Probabilmente non ha la continuità necessaria per tenere tanti match consecutivi. E’ quella l’unica incognita. Intanto è arrivato a giocarsi il terzo turno e se sta bene, non parte sfavorito contro Tsitsipas che, rispetto al passato, ha calibrato il suo gioco su erba. Qualche accorgimento in più e una posizione più avanzata nel campo. Qualche variazione sul tema: servizio con varianti e slice di rovescio usato alla bisogna. Un discreto Tsitsipas. Con un Kyrgios in gran spolvero che ha voglia di giocare, la vedo difficile per il greco. Qui sopra, difficile perda se gioca composto come ieri.

Poi, evidentemente, è chiaro che potrebbe con molta probabilità fermarsi qui per qualche accesso alla follia o un infortunio random.

Incognita grande il folle di Canberra.

52% Kyrgios vs 48% Tsitsipas

Sock J. vs J. Kubler: Sock arrivato fino a qui, non dovrebbe aver problemi. Si sono incontrati all’ultimo turno di quali in un Challenger in Usa nel 2012: vinse Sock in due set. Nessun precedente tra i due oltre a questo che conta poco. Sock, finito da un po’ nelle secche ha una buona occasione di tornare a far danni.

Sock 60% Kubler 40% .

Molcan vs (11) Fritz T. nessun precedente tra i due. Fritz in grande forma al momento, può far bene e andare avanti. E’ fatto su misura per l’erba. Mol-can . Di Molcan, mi viene in mente un bel punto, giocato contro De Minaur a Lione nel 2022. Sul 3 a 1 De Minaur 0-15, Molcan ha tirato un colpo irreale (lo si trova on line). Per il resto zero al quoto.

Fritz 80% vs Molcan 20%

Gasquet vs (21) Van de Zandschulp : tanti gli olandesi che stanno giocando bene qui su erba. Non avranno il Krajicek della situazione, di quello ne nasce uno ogni 100 anni, ma il livello su erba è molto buono.

Fra i due unico precedente vinto dall’olandese agli Australian Open 2022. Per ritiro di Gasquet. Gasquet, altro talento da copertina. Di lui, Rino Tommasi, diceva che aveva la carrozzeria di una Ferrari montata su un motore di una Fiat 500. Gasquet, che a 9 anni era sulle copertine delle riviste francesi, con titoli come “ Il campione che la Francia attende da tempo…”, purtroppo non ha avallato le aspettative dei tanti francesi. Giocatore dal talento cristallino, troppo gracile fisicamente e fragile mentalmente, capace comunque di arrivare al numero 7 del mondo nel 2007, in luglio. Vanta 3 semifinali nei tornei dello slam e 15 vittorie in tornei 250 su tutte le superfici. Giocatore adattabile a tutti i campi possibili. Gioca bene anche in acqua aperta. Ma leggero. Nel 2013, durante una vacanza in Europa, passai per Bèziers (Gasquet è nato lì) in Occitania e appena dopo il ponte Vecchio si possono trovare due campi in terra rossa dove il francese ha sicuramente giocato. Tutto molto raccolto e ordinato. Bello. Van de Zandschulp, se rimane ordinato e fa il suo, dovrebbe portarla a casa.

55% Van de Zandschulp. Vs 45% Gasquet

(27) Sonego vs (2) Nadal : bravo Sonego a far valere la sua maggiore esperienza contro Gaston. Non è mai avversario facile Gaston. Sonego, è giocatore di tigna che gioca sempre a viso aperto. Dà tutto, quando può, e qualche volta può finire in overflow (dosare energie 3 su 5). Questo spot, è uno spot di tignosi attaccati alla palla. Attaccati maniacalmente ai punti. Nessuno dei due è erbivoro naturale (Nadal qui ha vinto a fatica 2 volte). Nadal ha penato un po’ al primo turno con Cerundolo che, come in un copione rivisitato 1000 volte, si è sciolto sul più bello. Con l’ex campione juniores Berankis  (massacrato dagli infortuni all’epoca), ha faticato anche al secondo. L’erba non è più quella di una volta. Il verde è meno verde, ma tiene. Gli amici se ne vanno. Il sole lentamente si spegne. Sonego, che ha dentro di sé la rabbia per stare attaccato a Nadal, forse questa volta caverà fuori un bel match. Non credo basti, però. Spero per lui di sì. Si dice che Nadal alzi il livello. Però qui, nei primi due turni, è parso spaesato. Se l’erba è fresca, Nadal è spaesato (storicamente è stato così). Non è una novità. Sonego deve seguire i video di Brown, Darcis e Rosol. Molte prime e molte variazioni sul servizio, giocare in posizione avanzata e tenere il mazzo nello scambio. Rischiare e giocare poco. Se ”non si gioca”, le possibilità salgono. Giocare poco richiede, che le poche volte che si gioca, si giochi bene. Difficile, ma se Nadal non alza il livello rispetto ai primi 2 turni, non è del tutto chiusa.

4 o 5 set il match.

Nadal 55% Sonego 45%.

 

Riepilogando i possibili ottavi:

Djokovic vs T. Van Rijthoven (WC)*

(10) J. Sinner vs (5) C. Alcaraz

Goffin *vs (24) Tiafoe*

(9) C. Norrie vs (30) Paul*

(29) Brooskby vs (19) De Minaur

Nakashima vs Kyrgios*

Sock J  vs  (11) T. Fritz

(21) Van de Zandschulp vs (2) Nadal R*.

* i 6 più incerti

 

Buon tennis a tutti. Ci si ribecca per pronosticare gli ottavi di finale.

 

Piacentini G.

Postato 1-7-22 alle ore 12,10

Ultime notizie

Buone ferie a tutti!!
06/08/2022
Wimbledon, la finale. Non vivere nell’illusione della regolarità, porta al cambiamento.
10/07/2022
Wimbledon, verso una finale Djokovic vs (?). A prescindere da tutto si spera che la favola di Kyrgios abbia un lieto fine.
07/07/2022
Wimbledon, i quarti. Djokovic è già con un piede in finale, meno certezze su Nadal.
04/07/2022
Ottavi a Wimbledon. La poca bellezza rimasta verrà spazzata via? Chi controlla i controllori? 😊 E perché il fato ce l’ha con noi?
03/07/2022

Archivio